Anfibi

Anfibi

Museo Aquilegia - Museo di Storia Naturale Cagliari

Anfibi

Come dice il nome stesso, gli anfibi sono un gruppo abbastanza diversificato di vertebrati terrestri i quali presentano almeno una parte del ciclo vitale nell'elemento acquatico. Generalmente presentano una forma larvale acquatica (girino) alquanto dissimile dalla forma adulta alla quale pervengono in seguito a metamorfosi. Le circa 6000 specie che costituiscono la classe degli Anfibi sono suddivise in tre ordini principali: Anura che con circa 5424 specie rappresenta il gruppo più numeroso e comprende rane, rospi e raganelle; Urodela con circa 557 specie comprende salamandre e tritoni; Apoda con circa 170 specie sotterranee con forme cilindriche e prive di zampe (cecilidi). L'origine dei primi anfibi pare risalga al Devoniano superiore con forme ritenute derivate da pesci Ripidisti, come quelli del genere Eusthenopteron. Questi protoanfibi erano strettamente legati ai bacini d'acqua dolce in cui svolgevano buona parte del loro ciclo vitale. Detiene il record come vertebrato più piccolo la rana tropicale Paedophryne amauensis con circa 7,7 mm di lunghezza. Mentre tra le specie più grandi di questa classe troviamo senza dubbio il Conraua goliath, una enorme rana lunga 32 cm che può arrivare, con le gambe distese, fino a 70 - 80 cm.

Portfolio