Solfuri e Solfosali

Solfuri e Solfosali

Museo Aquilegia - Museo di Storia Naturale Cagliari

Solfuri e Solfosali

I solfuri sono composti chimici in cui uno o più a lementi metallici o semimetallici sono legati ad uno o due atomi di zolfo. Per esempio, il minerale solfuro di ferro pirite ha una formula chimica FeS2 indicando la presenza di un composto formato da un atomo di ferro e due di zolfo. Il solfuro di piombo è la galena la cui formula è PbS2; il solfuro di zinco sfalerite (chiamata blenda dai minatori) di formula ZnS, ha l’atomo di zinco legato ad un solo atomo di zolfo. Nella classe di solfuri sono compresi anche numerosi altri composti che condividono con i solfuri la formula generale XmZn, in cui X rappresenta gli elementi metallici o semimetallici, Z quelli non metallici (nel caso dei solfuri lo zolfo, appunto).

Questo gruppo di minerali è quello più sfruttato dall’industria mineraria che ne estrae metalli importanti come piombo, rame, argento, zinco, antimonio, bismuto, ecc..

La Sardegna è stata una delle regioni minerarie più importanti d’Italia e d’Europa già nei periodi  della dominazione romano e nei decenni compresi tra il 1850 e il 1960.

Portfolio

Galena

1st giugno 2014